Castiglione della Pescaia (GR) – Osteria Il Recinto

Zorro piccolaCari amici, è vero,

è veramente tanto che non scriviamo. E dire che, tempo permettendo, qualche girata negli ultimi mesi ce la siamo anche fatta (non troppe, quelle che bastano per non impazzire di cittadina monotonia). Ma dobbiamo ammettere che, in quanto a scelte alimentari, ci è andata sempre male: locali troppo cari, piatti troppo insipidi, personale troppo scortese, tutto troppo caro-insipido-scortese. Sia a Firenze che nei suoi dintorni non abbiamo più scoperto un posto che valesse veramente la pena di essere recensito.
Siamo però tornati per la quarta volta in un’osteria di Castiglione della Pescaia dove abbiamo l’abitudine di cenare per festeggiare le nostre mini-vacanze.
Perché non ne abbiamo mai parlato? Perché ci sembrava che il sottotitolo “mangiare ECONOMICAMENTE bene” non le si addicesse.
Eppure..
.. eppure il posto è molto carino, i gestori sono disponibili e alla mano, i prezzi rientrano comunque nella media ed alcuni piatti sono veramente strepitosi.  E quindi, perché non dedicarle un po’ di tempo e di parole?

Ovviamente, essendo a Castiglione della Pescaia, per far salire un po’ di fame consigliamoTetti innanzi tutto di usare il pre-cena (e anche il post se si ha tempo!) per fare una bella girata nel grossetano. Non necessariamente sul mare e NON durante un fine settimana di ponte (per di più piovoso, come abbiamo fatto erroneamente noi). Potete allenare i polpacci e visitare la rocca della città, piena di terrazzini fioriti, gatti colorati e angolini che si affacciano sull’orizzonte. Oppure potete prendere la macchina e affrontare qualche curva nell’entroterra (20 km o poco più), godere della bellissima campagna, e arrivare fino a Tirli, tipico borghetto toscano, oppure al sito archeologico di Vetulonia, che oltre a rammentarvi un po’ di storia, vi offre anche una “discreta” vista sulla vallata (per ulteriori suggerimenti su questi boschi potete anche leggere la nostra vecchia recensione dedicata all’Osteria del Mugnaio).

A questo punto, quando lo stomaco inizia a brontolare, siete pronti per andare a cena.
Il Recinto si trova un po’ in disparte rispetto al centro mondano di Castiglione, al riparo dagli aperitivi rumorosi e dallo struscio del sabato sera, e per noi questa è solo una fortuna (anche se non è detto che i gestori la pensino allo stesso modo). E’ consigliabile comunque prenotare, per lo meno in estate, perché la veranda esterna si riempie facilmente.
Il menù spazia con somma maestria dalla carne al pesce: in occasione della nostra prima esperienza, ormai 2 estati fa, sotto suggerimento di due nostri amici ordinammo ravioli al tartufo e frittura di mare, oltre ad antipasti , contorni, ed un vino bianco fin troppo buono (saggia scelta quella di muoversi a piedi!). La serata fu piacevolissima, ed il cibo ci deliziò, ma, ahinoi, non ricordiamo più la spesa.
Da allora siamo poi tornati altre 3 volte a mangiare lì, l’ultima delle quali risale a 5 giorni fa, durante una micro-vacanza con il nostro cane. Particolare importantissimo da precisare perché, appunto, abbiamo scoperto che in questo locale i nostri amici a 4 zampe sono assolutamente ben accètti (per chi non  lo sapesse, in zona Castiglione, oltre ai locali, esistono campeggi e spiagge dog friendly, per cui partire col proprio “bau” è facilissimo e piacevole).
Recinto 1Considerati il freddo e l’umido, ci siamo quindi tutti accomodati nei tavoli al coperto con le scelte già bene impresse nella mente, le nostre rituali, quelle che secondo noi rappresentano gran parte della forza del ristorante: due tagliate di manzo, due porzioni di patate fritte, 1/2 litro di vino rosso, 1 mousse di ricotta ai frutti di bosco.
Procedendo per ordine, possiamo dirvi che la tagliata è davvero strepitosa: minimo olio, minimo sale, minimo accompagnamento, pulita, si scioglie in bocca, azzera ogni conversazione tanta è la voglia di gustarsela in santa pace.

Le patate fritte però, se possibile, lo sono ancora di più. Avete presente le classiche San Carlo? Ecco, stesso concetto, ma fatte artigianalmente. Patata tagliata a rondelle sottili, e fritta nell’olio. Leggera e gustosa, si rischia di esagerare ma lì per lì non c’è verso di smettere.
Infine la mousse di ricotta ai frutti di bosco (ma è disponibile anche nella versione con cioccolato fuso o miele): vaporosa, chiude il pasto ma non appesantisce.
Gestori, camerieri e cuochi sono simpatici ed alla mano, il braciere con i suoi profumi accoglie la clientela davanti all’ingresso, la veranda è spaziosa e riscaldata, arredamento piacevole e bagni puliti.
La nostra spesa di sabato scorso è stata 26 € a testa, che considerata la squisita tagliata ci possono assolutamente stare.

Se poi dopo cena avete voglia di fare due passi, il lungo mare si trova a pochi metri, sempre suggestivo, soprattutto fuori stagione quando le chiacchiere sono poche ed il rumore delle onde ha la precedenza su tutto.

http://ilgustodiscattare.wordpress.com/2014/05/01/primavera-sul-mare/

Ricapitolando:
Osteria Il Recinto
Viale Kennedy, 6, Castiglione della Pescaia (GR)
Tel: 0564 933958
Piatto consigliato: tagliata, patate fritte della casa

https://plus.google.com/110351016161496393006/about?gl=it&hl=it

http://www.tripadvisor.it/Restaurant_Review-g194733-d3485453-Reviews-Il_Recinto-Castiglione_Della_Pescaia_Province_of_Grosseto_Tuscany.html

http://www.2spaghi.it/ristoranti/toscana/gr/castiglione-della-pescaia/ristorante-pizzeria-il-recinto/

Annunci
Galleria | Questa voce è stata pubblicata in Toscana e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lasciaci un commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...